marzo 13 2017

Pordenone Design Week 2017

Nella settimana dal 13 al 17 Marzo 2017 si è svolta la VI edizione della Pordenone Design Week, un appuntamento che mette in connessione università, industria, e centro cittadino.
ILCAM S.p.A., sempre attenta al territorio e consapevole dell’enorme apporto di creatività e freschezza che le nuove generazioni possono dare all’interno delle aziende, ha deciso di parteciparvi con Licar S.p.A. di San Quirino (PN), divisione specializzata nella produzione di ante a telaio ed elementi frontali accessori. Il WORKSHOP di cinque giorni, composto da 13 studenti del I, II e III anno del corso di Design del Prodotto dell’istituto ISIA Roma Design, 1 tutor, 2 docenti e dal Product Manager Licar – che per l’intera settimana è stato a disposizione degli studenti – , ha portato come risultato 3 CONCEPT innovativi di modelli di ante per l’ambiente cucina. Il primo concept si è sviluppato dal concetto di innovazione, concepito non solo da un punto di vista tecnologico ma anche materico ed estetico. Nasce così un’anta modulare, composta da un unico pannello di base al quale vengono sovrapposti ulteriori pannelli, di misure inferiori e varie, che danno vita ad un vero e proprio motivo geometrico. I pannelli più superficiali sono pensati per essere foderati con tessuti particolari, che oltre a garantire un sorprendente effetto visivo e tattile, risulteranno essere in perfetta armonia con l’ambiente naturale. Infatti, un altro elemento distintivo di questo concept è la sua predisposizione alla sostenibilità. I tessuti utilizzati oltre ad essere idrorepellenti, oleorepellenti, antimacchia, e quindi consoni all’ambiente cucina, risulteranno provenire dalle nanotecnologie di ultima generazione, che li renderanno anche antibatterici, anallergici e in grado di eliminare le micro particelle inquinanti presenti nell’atmosfera.

Il secondo concept si basa sulla comunicazione indirizzata al design for all. Le tre macro categorie che gli studenti hanno individuato sono: divieto, agevolazione dell’apertura e comunicazione per persone ipovedenti. Il progetto si è focalizzato sulla creazione di una cover in silicone per l’elemento verticale della cornice, opposto alle cerniere. Questo “guanto” aggiuntivo permette di personalizzare, riparare e facilitare l’apertura delle ante. Un altro elemento caratterizzante della cover, è lo smusso degli spigoli che rende l’anta più sicura.

Il terzo e ultimo concept si è concentrato sull’aspetto ergonomico. Gli studenti si sono focalizzati su una
maniglia che fosse integrata nella cornice in modo da togliere l’ingombro della maniglia stessa o del
pomello ed avere una impugnatura insolita che fosse nascosta alla vista. Sopra la maniglia è stata applicata
una texture con diversi livelli di tridimensionalità che sono più consistenti nelle vicinanze della maniglia per
rintracciarla con maggior facilità sia visivamente che tattilmente.

Un’esperienza interessante e costruttiva per tutte le parti coinvolte in questa iniziativa arrivata ormai alla VI
edizione. Un appuntamento senz’altro da ripetere anche nelle future edizioni.

 

Lascia una risposta o un commento